Medagliere Europei 2022: l’Italia si gioca il primo posto con GB e Germania! Le carte dell’ultima giornata

Come sapete, amici di OA Sport, vi stiamo tenendo aggiornati sul computo di tutti i podi degli Europei in corso di svolgimento dall’11 al 21 agosto, ovvero quello che abbiamo chiamato “medagliere Monaco + Roma”. Successivamente, tra qualche settimana, pubblicheremo per completezza anche un medagliere che prenderà in considerazione gli Europei di tutti gli sport olimpici svolti nel 2022.

Tornando alle rassegne continentali in corso, ovvero al ‘Monaco + Roma’, al momento l’Italia è in testa con 34 ori, 36 argenti e 35 bronzi, contro i 28-24-17 della Gran Bretagna ed i 26-17-17 della Germania. L’ultima giornata di domenica 21 agosto si profila però decisamente favorevole ai sudditi di Sua Maestà, che proprio in extremis potrebbero piazzare il sorpasso. Pesa, e non poco, la farsa della 25 km in acque libere cancellata quest’oggi: gli azzurri occupavano le prime tre posizioni nella gara maschile, il successo appariva molto vicino.

Andiamo a scoprire le carte da medaglia d’oro di Italia, Gran Bretagna e Germania nell’ultima giornata di gare, fermo restando che, in caso di arrivo alla pari per numero di trionfi, il Bel Paese la spunterebbe grazie al maggior numero di argenti.

MEDAGLIERE GENERALE EUROPEI 2022 (ROMA + MONACO)

ITALIA 

L’Italia chiede solo che vengano disputate le gare in acque libere: se il mare concederà una tregua, allora due ori appaiono alla portata con Gregorio Paltrinieri nella 10 km e la staffetta mista (la competizione più a rischio, perché programmata nel pomeriggio). Difficile pensare ad un acuto d’oro da parte di Giulia Gabbrielleschi nella 10 km, ma non impossibile.

Nei tuffi servirebbe un’altra grande impresa da parte di Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci nel trampolino 3 metri sincro, tuttavia i britannici Harding/Laugher sembrano di un altro pianeta: agli ultimi Mondiali sono stati sconfitti dai cinesi per appena 7,47 punti…

Nella ginnastica artistica ci affidiamo a Nicola Bartolini al corpo libero, gara in cui è campione del mondo in carica, ed a Marco Levantesi alle parallele: tra i due le ambizioni maggiori sono riposte decisamente nella gara al quadrato.

Improbabile per l’Italia un oro nella canoa velocità, mentre nel ciclismo femminile cercheremo l’acuto con la campionessa del mondo Elisa Balsamo, comunque leggermente sfavorita nel confronto diretto con la temibile velocista olandese Lorena Wiebes perché il percorso è molto facile.

In chiusura di giornata si prospetta l’atletica, in particolare con i 10000 metri in cui Yeman Crippa potrebbe ritrovarsi come principali avversari proprio i britannici Sam Atkin, Marc Scott ed Emile Cairess. Qualche chance anche per Elena Vallortigara, sebbene nel salto in alto la chiara favorita sia l’ucraina Yaroslava Mahuchikh.

Possibilità di medaglia d’oro per l’Italia 

Ipotesi pessimistica: 1

Ipotesi media: 3

Ipotesi ottimistica: 5

GRAN BRETAGNA 

E qui arrivano i dolori. I britannici partono con almeno 15 chance di vittoria: sono davvero tante. Per intenderci: all’Italia potrebbe anche non bastare vincere 5 ori per conservare il primato nel medagliere generale.

Partiamo da una considerazione: le competizioni paralimpiche vengono conteggiate nel medagliere ufficiale degli European Championships. Per questo, sommando noi i risultati di Monaco e quelli di Roma, figurano anche all’interno delle nostre tabelle. Due ori appaiono probabilissimi nella paracanoa (KL3 200 metri donne, KL2 200 donne) ed altri tre possibili (KL3 200 metri uomini, KL2 200 uomini, KL1 200 uomini).

Nella ginnastica artistica maschile la Gran Bretagna sin qui ha dominato, portandosi a casa i titoli all-around individuale ed a squadre. Nelle finali di specialità Joe Fraser parte favorito sia al cavallo con maniglie sia, soprattutto, alle parallele pari (dove sarà impegnato anche Matteo Levantesi). Britannici possibili outsider da oro anche al corpo libero, molto più improbabile invece che possano sbancare ad anelli, volteggio e sbarra.

Le ultime due gare di tuffi si prospettano appannaggio della Union Jack. Detto di Anthony Harding e Jack Laugher che dovrebbero sbagliare davvero tanto per perdere l’oro nel trampolino 3 metri sincro, nella piattaforma 10 metri Noah Williams partirà in pole-position, anche se dovrà avere la meglio di un rivale temibile come l’ucraino Oleksii Sereda (il britannico può contare però su qualche decimo in più complessivo nei coefficienti di difficoltà).

Il vero problema per l’Italia sarà la sessione di atletica: qui davvero la Gran Bretagna potrebbe fare incetta di ori e mettere la freccia. Puntano al bersaglio grosso Jake Wightman e Ben Pattison negli 800 metri, nei 10000 metri abbiamo parlato delle insidie per Crippa, nei 100 ostacoli donne caleranno l’asso Cindy Sember (che dovrà comunque vedersela con la polacca Pia Skrzyszowska), la 4×100 maschile, salvo errori nei cambi, non sembra avere rivali, come anche la 4×100 femminile parte sulla carta davanti a tutte le altre.

Possibilità di medaglia d’oro per la Gran Bretagna 

Ipotesi pessimistica: 6

Ipotesi media: 10

Ipotesi ottimistica: 13

GERMANIA 

Fanno meno paura rispetto ai britannici, anche perché distanti 2 ori in più, tuttavia i teutonici non vanno sottovalutati. Nei singolari di tennistavolo possono arrivare due ori (ma anche due argenti) con Nina Mittelham e Dang Qiu.

La canoa velocità offre grandi chance ai tedeschi con il K2 1000 metri uomini, il C2 200 donne, il K2 200 donne, il K1 500 donne, il K2 500 uomini, il C1 200 donne, il K1 5000 uomini, il C1 5000 donne: insomma, possibile un’autentica razzia di ori, anche se non sarà facile primeggiare ovunque, o quasi.

Nella ginnastica artistica la Germania è presente in due sole finali di specialità, con Lukas Dauser che potrebbe sbancare alle parallele pari (magari con un ‘aiutino’ da parte della giuria, come già accaduto la scorsa settimana nelle competizioni femminili). Chance pressoché nulle nei tuffi.

Per quanto riguarda l’atletica, la carta migliore arriverà dal giavellotto con Julian Weber ed Andreas Hofmann, anche se l’uomo da battere sarà il ceco Jakub Vadlejch. Germania non favorita nelle staffette 4×100, ma in grado di piazzare il colpo grosso con entrambe: chissà che in una delle due finali un oro non possa arrivare (e magari farebbe comodo all’Italia, perché vorrebbe dire sottrarlo alla Gran Bretagna).

Possibilità di medaglia d’oro per la Germania

Ipotesi pessimistica: 3

Ipotesi media: 7

Ipotesi ottimistica: 12

MEDAGLIERE GENERALE EUROPEI 2022 (ROMA + MONACO)

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
European Championships 2022 Europei nuoto 2022

ultimo aggiornamento: 21-08-2022


Atletica, Europei 2022 settima giornata. Vallortigara e Crippa per l’assalto alla doppia cifra di podi

Golf: Patrick Cantlay sale al comando del BMW Championship 2022 dopo tre giri, Schauffele e Stallings inseguono