Nuoto, Mondiali giovanili 2022: 4×200 sl donne d’argento e Giulia Vetrano di bronzo nella prima giornata

Ha preso il via a Lima (Perù) un’altra competizione dell’infinita stagione del nuoto in corsie, ovvero i Mondiali giovanili. Un day-1 che ha riservato all’Italia due medaglie, ottimo antipasto rispetto a quel che sarà.

Nei 400 misti donne Giulia Vetrano ha ottenuto il bronzo. L’azzurra ha confermato il suo essere eclettica in questa sede, citando le sue abilità soprattutto nello stile libero, andandosi a prendere il podio con il crono di 4:44.29 (nuovo personale). Il successo è andato alla giapponese Mio Narita in 4:37.78 (record dei campionati), mentre l’argento è stato conquistato dall’ungherese Lilla Minna Abraham (4:44.19). Il secondo metallo in casa nostrana è arrivato dalla 4×200 stile libero donne. Matilde Biagiotti (2:00.24), Vetrano (2:01.59), Veronica Quaggio (2:04.61) e Anna Porcari (2:02.15) hanno ottenuto l’argento alle spalle dell’Ungheria (8:04.70) e davanti alla Turchia (8:20.75).

Niente da fare per Filippo Bertoni e Alessandro Ragaini nei 400 stile libero, dal momento che i due azzurrini hanno chiuso in sesta (3:52.24) e ottava posizione (3:54.88). Il titolo è stato vinto dal brasiliano Stephan Steverink (3:48.27) che ha preceduto il rumeno Vlad Stefan Stancu (3:48.38) e il polacco Krzysztof Chmielewski (3:49.34). Ai piedi del podio anche la staffetta 4×100 maschile. Francesco Lazzari (50.36), Davide Passafaro (50.23), Massimo Chiarioni (50.03) ed Elia Codardini (49.87) hanno concluso al quarto posto con il tempo di 3:20.49 a 8 centesimi dal bronzo della Lituania (3:20.41). L’oro è stato vinto dalla Romania di uno strepitoso David Popovici, capace di lanciare il quartetto rumeno con il crono stellare di 47.07. A completare il quadro sul podio la Francia (3:20.29) e la citata compagine lituana.

Nuoto, Gregorio Paltrinieri: “Il mio futuro è nelle acque libere, vedremo come impostare la mia programmazione”

Parlando di semifinali, obiettivo centrato per Irene Mati che nei 50 rana donne ha ottenuto il crono di 31.88 e si è qualificata con il quarto tempo nell’atto conclusivo. Stessa storia, stesso mare per Alex Sabattani: 1:02.95 per lui e sesto tempo d’accesso alla Finale. Decisamente bene poi Sara Curtis che nei 100 dorso donne ha staccato il biglietto per l’atto conclusivo con il miglior tempo di 1:02.09.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
David Popovici Giulia Vetrano Mondiali nuoto giovanili 2022

ultimo aggiornamento: 31-08-2022


Basket, Europei 2022: le favorite. Francia, Slovenia e Serbia in pole, ma quante outsider!

US Open 2022, terza giornata: Medvedev incrocia Rinderknech, Kontaveit per Serena Williams. In campo Berrettini e Giorgi