‘Saranno Campioni’: Nicolò Renna, il talento annunciato delle vela sbocciato nella nuova iQFoil

La nuova classe olimpica iQFoil per Parigi 2024 (che nella vela sostituisce la vecchia classe RS:X) ha un po’ scombinato i piani delle squadre nazionali, con diversi atleti prima impegnati con la precedente tavola che hanno dovuto ricominciare quasi da zero, mettendo su peso per adeguarsi ai canoni completamente diversi e necessari per essere competitivi, ma anche giovani speranze che hanno trovato una classe al passo con i tempi. E tra questi giovani talenti uno precisamente è italiano: parliamo di Nicolò Renna, presente e futuro della disciplina nel Bel Paese.

Nicolò Renna è nato il primo maggio 2001 a Rovereto e risiede da anni ad Arco con la famiglia. È figlio di Vasco Renna, a sua volta campione di windsurf, oltre che tecnico federale. L’attività agonistica con il windsurf l’ha iniziata a sette anni nel Circolo Surf Torbole, subito mettendo a segno diversi podi e risultati di rilievo in tutte le manifestazioni nazionali della Techno 293 (la classe propedeutica delle tavole a vela). A partire dal 2013 ha iniziato a partecipare con le nazionali giovanili azzurre nei diversi Campionati europei e mondiali, e dal 2016 ha iniziato a gareggiare sia nella classe Techno Plus (tavola selezionata per gli Youth Olympic Games 2018 di Buenos Aires) che in quella RS:X.

Ma è nella stagione 2017/2018 che il mondo della vela si accorge delle sue potenzialità, con una sequenza di risultati ottenuti impressionante: l’azzurro vince (nella classe Techno 293) il South America Championship, il Campionato mondiale e l’europeo Youth (under 17), mentre nella classe ex-olimpica RS:X conquista un oro al Mondiale e uno all’Europeo nella stessa categoria d’età. La stagione finirà con la splendida medaglia d’argento proprio ai Y.O.G. 2018 nella capitale argentina.

Nonostante l’arrivo della pandemia, e le poche gare in programma sia nel 2020 che nel 2021, il 21enne non ha smesso di allenarsi mai e ha iniziato proprio ad ambientarsi con l’iQFoil durante quei mesi di stop agonistico. Questa situazione (oltre al suo grande talento) lo ha sicuramente avvantaggiato e la sua maturità e crescita tecnica in questa nuova tavola sono sbocciati prima di altri atleti. Prova di questo, è stata la vittoria nell’autunno 2021 del Mondiale Under 21 in Francia e – in questa stagione – della conquista dell’argento ai Campionati europei di Torbole lo scorso maggio, questa volta nella categoria senior.

Ma la ciliegina sulla torta doveva ancora arrivare: ai Giochi del Mediterraneo Orano2022 (prima manifestazione a cui ha partecipato come atleta delle Fiamme Oro) di qualche settimana fa, Renna conquista il metallo più prezioso nell’iQFoil, aggiungendo un altro tassello alla sua strepitosa (e ancora giovanissima) carriera sportiva.

Da circa un mese Nicolò ha ripreso gli allenamenti a casa propria, sul Garda a Torbole, per preparare al meglio i Mondiali iQFoil in programma ad ottobre a Brest. Ma la rassegna iridata da non fallire sarà quella del prossimo anno in Olanda, visto che saranno la prima occasione per qualificare la classe per Parigi 2024 come posto nazione ed iniziare il suo sogno a Cinque Cerchi.

Maurizio Contino

LE PUNTATE PRECEDENTI DI SARANNO CAMPIONI

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Nicolò Renna Saranno Campioni

ultimo aggiornamento: 25-08-2022


Vela, i convocati dell’Italia per i Mondiali 49er, 49er FX e Nacra 17 in Canada

Vuelta a España 2022: la Spagna ride, l’Italia piange