Nuoto, Mondiali giovanili 2022: 4×200 sl uomini d’oro, Irene Mati d’argento e Giulia Vetrano di bronzo nella quarta giornata

E’ calato il sipario sulla quarta giornata di gare dei Mondiali giovanili di nuoto 2022 in svolgimento presso l’impianto Videna Aquatic Center di Lima in Perù. L’Italia può sorridere dal momento che in questo day-4 ha conquistato altre tre medaglie (1 oro, 1 argento e 1 bronzo), portando il computo dei podi totali a 13. Selezione del Bel Paese quinta nel medagliere, se si considera il numero di ori, ma in vetta per numero di medaglie vinte.

Nella prima Finale del programma il giapponese Asahi Kawashima ha vinto il titolo mondiale nei 200 rana con il crono di 2:12.61 a precedere l’austriaco Luka Mladenovic (2:12.94) e l’esponente di Hong Kong Sai Ting Adam Mak (2:13.90). Nell’atto conclusivo dei 50 delfino donne Paola Borrelli, bronzo nei 200 farfalla in questa sede, è giunta settima in 27.54 nella gara vinta dalla croata Jana Pavalic (26.38). Il podio è stato completato dalla brasiliana Beatriz Bezerra (26.67) e dalla slovacca Lillian Slusna (27.04). Nei 50 dorso uomini il polacco Ksawery Masiuk ha realizzato la propria doppietta: dopo l’oro nei 100 dorso, è arrivato quello dei 50 con il nuovo primato dei campionati di 24.44 a precedere il sudafricano Pieter Coetze (24.61), argento anche nei 100 metri, e il cezo Miroslav Knedla (25.18).

Nell’atto conclusivo dei 100 rana donne è arrivato il primo metallo in casa Italia. E’ stata Irene Mati a conquistarlo: l’azzurra ha vinto l’argento, abbattendo il muro dell’1:08.94, preceduta solo dalla polacca Karolina Piechowicz (1:08.73), mentre la serba Martina Bukvic ha vinto il bronzo in 1:09.27. Per Mati, già bronzo nei 50 rana, è stata un’altra grande soddisfazione. Nella Finale dei 400 stile libero Giulia Vetrano si è tinta di bronzo. L’azzurrina, già terza nei 400 misti donne a Lima, si è ripetuta nuotando il crono di 4:11.86, preceduta dalla turca Merve Tuncel (4:10.29), già oro negli 800 stile libero in Perù, e di un nulla dalla giapponese Ruka Takezawa (4:11.83). Nei 50 stile libero uomini il titolo mondiale è andato al portoghese Diogo Matos Ribeiro che in 21.92 è stato l’unico dell’atto finale ad abbattere la barriera dei 22″. Il cipriota Nikolas Antoniou (22.51) ha ottenuto l’argento, mentre il croato Jere Hribar (22.55) ha vinto l’argento.

Nuoto, Mondiali giovanili 2022: altri tre piazzamenti per l’Italia nella terza giornata

Nei 200 misti donne la giapponese Mio Narita ha concesso il bis: dopo l’oro nei 400 metri, il sigillo su quella più breve in 2:11.68 davanti all’ungherese Lilla Minna Abraham (2:13.45) e alla spagnola Emma Carrasco Cadens (2:13.74). La terza medaglia per l’Italia è quella più importante, ovvero l’oro nella 4×200 stile libero maschile. Alessandro Ragaini, Simone Spediacci, Massimo Chiarioni e Filippo Bertoni hanno portato sul podio più alto il Bel Paese con il crono di 7:17.08 davanti all’Ungheria (7:17.85) e alla Polonia (7:19.93). Per quanto riguarda le semifinali, da segnalare l’accesso alla finale di Sara Curtis (29.06, secondo tempo) nei 50 dorso donne e di Elia Codardini (24.27, quinto tempo) nei 50 delfino uomini.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giulia Vetrano Irene Mati Mondiali nuoto giovanili 2022

ultimo aggiornamento: 03-09-2022


Basket, Europei 2022: Francia-Lituania e Italia-Grecia, supersfide in chiave playoff

US Open 2022: Serena Williams si arrende ad Ajla Tomljanovic, Cori Gauff si aggiudica il derby contro Keys