Ranking WTA (19 settembre 2022): la top ten non cambia, Camila Giorgi torna numero 2 d’Italia per le discese di Paolini e Bronzetti

Non cambia il ranking WTA, e non si parla solo della questione Iga Swiatek. La corsa al numero 1 sarà chiusa almeno finché la polacca continuerà ad avere il vantaggio abissale in suo possesso nei confronti della tunisina Ons Jabeur, seconda con neanche la metà dei punti.

I principali motivi di variazione sono ben lontani dalla top ten, e riguardano le vincitrici dei due tornei della scorsa settimana, Portorose e Chennai. In Slovenia, la vittoria di Katerina Siniakova porta la ceca al numero 49, con un guadagno di 33 posti. Il colpo più importante, però, è di una sua connazionale, Linda Fruhvirtova: per la classe 2005 questa in India potrebbe essere soltanto la prima di tante vittorie. Per adesso festeggia l’ingresso in top 100, al 74° posto e con un saldo di +56 per guadagno.

Ranking ATP (19 settembre 2022): del tutto invariata la top ten, Fognini sale di un posto

TOP 10 RANKING WTA (19 SETTEMBRE 2022)

1 Iga Swiatek (Polonia) 10365
2 Ons Jabeur (Tunisia) 5090
3 Anett Kontaveit (Estonia) 4300
4 Paula Badosa (Spagna) 3980
5 Jessica Pegula (USA) 3501
6 Maria Sakkari (Grecia) 3480
7 Aryna Sabalenka (Bielorussia) 3470
8 Coco Gauff (USA) 3047
9 Simona Halep (Romania) 3025
10 Caroline Garcia (Francia) 2930

Camila Giorgi ritorna numero 2 d’Italia, anche se in questo caso lo fa perché sono le altre a scendere. Non riuscendo a difendere il successo del 2021 a Portorose, Jasmine Paolini perde 20 posizioni, mentre anche Lucia Bronzetti ne deve cedere sei. Si riavvicina alla top 100 Sara Errani, che peraltro è diventata la giocatrice italiana con più successi nella storia del tennis femminile. Da sottolineare il balzo di Lucrezia Stefanini, per la prima volta nelle 150 grazie alla vittoria nell’ITF da 60.000 dollari di Caldas da Rainha sulla spagnola Marina Bassols.

TOP 10 RANKING WTA ITALIANE 

27 Martina Trevisan 1531
59 Camila Giorgi 954 (+2)
63 Lucia Bronzetti 906 (-6)
75 Jasmine Paolini 755 (-20)
96 Elisabetta Cocciaretto 670 (-3)
110 Sara Errani 591 (+5)
149 Lucrezia Stefanini 289 (+37)
275 Camilla Rosatello 229 (+3)
292 Giulia Gatto-Monticone 217 (-8)
297 Nuria Brancaccio 210 (+3)

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Ciclismo, Mondiali 2022: Benoit Cosnefroy ci ripensa, la Francia potrà schierarlo nella prova in linea

Volley, Europei U20: gli azzurri si fanno rimontare dalla Francia e cedono al tie-break