Tiro a segno, Europei 2022: oro e bronzo per l’Ucraina nella pistola automatica a coppie miste

Agli Europei senior 2022 di tiro a segno, in corso a Wrocław, in Polonia, oggi, giovedì 15 settembre, si è disputata la prima finale, quella della pistola automatica 25 metri a coppie miste, specialità non olimpica: non era in gara l’Italia. Oro e bronzo all’Ucraina, argento alla Repubblica Ceca.

Nella finale per l’oro vince Ucraina 2 di Anastasiia Nimets e Volodymyr Pasternak, che batte per 17-13 Repubblica Ceca 2 di Alzbeta Dedova e Matej Rampula, mentre nella finale per il bronzo successo di Ucraina 1 di Yulia Korostylova e Pavlo Korostylov, che batte per 16-12 Repubblica Ceca 1 di Anna Dedova e Martin Podhrasky.

Il secondo step di qualificazione aveva definito le posizioni dalla quinta all’ottava: quinto posto per la Polonia di Wioletta Pawluczek ed Oskar Miliwek, sesto per la Gran Bretagna di Jess Liddon e Sam William Gowin, settimo per l’Azerbaigian di Narmina Samadova e Ruslan Lunev, ottavo per la Norvegia di Ann Helen Aune ed Ole-Harald Aas.

Nel primo round di qualificazione erano nove le coppie iscritte, ma la mancata presentazione dell’Albania di Manjola Konini e Vasil Sota, aveva promosso automaticamente al secondo turno le altre otto coppie, che comunque avevano poi portato a compimento le loro tre serie di tiri.

Foto: ISSF

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Europei tiro a segno 2022

ultimo aggiornamento: 15-09-2022


GTWC Europe, ultimo duello Sprint tra Weerts/Vanthoor e Boguslavskiy/Marciello. Prima volta a Valencia per Rossi con le quattro ruote

Coppa Davis, l’Argentina potrebbe sparigliare le carte per sorprendere l’Italia. Debutta Sinner