United Rugby Championship: il Leinster vince, ma sono delle Zebre Parma da applausi

Si è conclusa al Lanfranchi di Parma la prima partita della stagione delle Zebre, che sul campo di casa hanno ospitato gli irlandesi del Leinster. Match subito durissimo per la giovane formazione italiana che ha affrontato una delle candidate al titolo. Ecco come è andata.

Parte subito in attacco la squadra irlandese, con la prima occasione fermata dalle Zebre, che tengono alto il pallone. Ma al secondo attacco arriva la meta con McGrath che schiaccia e Leinster avanti 0-7. Insistono i dubliners, con le Zebre Parma che fanno qualche errore di troppo di handling, ma questa volta i ragazzi di Roselli si salvano e possono risalire il campo. Ancora un avanti e nulla di fatto. Ora maggior equilibrio in campo, ma allo scadere del primo quarto fiammata del Leinster e va in meta Ruddock per lo 0-14.

Non rallentano i dubliners, che stanno dominando il possesso e al 25’ ancora una chance e nuovo fallo delle Zebre in difesa, ora in forte sofferenza, con cartellino giallo per il capitano David Sisi. E subito arriva la terza meta irlandese, ancora una volta con Ruddock, e Leinster che va sullo 0-21 in un match che mostra tutta la differenza tra le due squadre. Ma subito dopo arriva una bellissima fiammata delle Zebre, che da una mischia sui 22 fanno volare l’ovale al largo, palla per Kriel e prima meta stagionale dei bianconeri per il 5-21. Ora le Zebre sembrano più aggressive in difesa e in attacco grande azione dei trequarti, calcio al largo e Pierre Bruno va oltre il difensore e meta del 10-21. Prova a reagire il Leinster e arriva la quarta meta al 37’ con Jenkins che ottiene il bonus e riallunga sul 10-28 con cui si va al riposo.

Provano a rispondere subito a inizio ripresa le Zebre, ma il primo attacco non porta punti. Si schianta contro la difesa irlandese anche la seconda fiammata, anche se insistono i padroni di casa e al terzo tentativo è Simone Gesi al largo che batte l’avversario e schiaccia alla bandierina per il 15-28. Prova a reagire il Leinster, ma quando le Zebre conquistano palla nei loro 22 provano a contrattaccare. Azione rischiosa, ma molto bella, e alla fine arriva il break con MJ Pelser e meta tra i pali per il 22-28 e match riaperto e, al momento, doppio bonus per le Zebre. Reagisce il Leinster, che spinge forte nei 22 italiani e arriva la meta al largo di Kearney per il 22-33.

Ora insistono i dubliners, con i padroni di casa che sono più stanchi e faticano a reagire agli affondi ospiti. Ma anche il Leinster non è più concreto e quando le Zebre recuperano la palla contrattaccano ed è Franco Smith jr ad andare in fondo e quinta meta dei ragazzi di Roselli e punteggio che va sul 29-33 a otto minuti dalla fine. Ora è il Leinster in confusione e Zebre che si buttano in attacco per trovare una clamorosa vittoria. La prima maul non arriva in fondo, il secondo attacco finisce con un avanti e nulla di fatto. Non c’è più tempo, vince il Leinster, ma le Zebre Parma escono ad altissima testa dal campo, con la consapevolezza che potevano vincere.

Foto: Massimiliano Carnabuci – LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


MotoGP, Francesco Bagnaia erode le certezze di Quartararo. Ma ora Ducati deve giocare di squadra!

Moto2, Augusto Fernandez in pole position ad Aragon. 7° Arbolino, sesta fila in griglia per Vietti